Ciclo mestruale in estate: 7 consigli di sopravvivenza

Il ciclo in estate può creare un vero e proprio disagio nella donna. Con il cambio della temperatura, infatti, può arrivare in ritardo, essere più doloroso e variare di intensità e durata.

A tutto ciò va aggiunta la stanchezza fisica e mentale, per non parlare poi delle irritazioni provocate dagli assorbenti quando entrano in contatto con la pelle ed il sudore.

In questo articolo vogliamo fornirti alcuni consigli pratici da mettere in atto per controllare e ridurre al minimo il disagio causato dal ciclo in estate.

Ciclo in estate: quali squilibri comporta il caldo

Sopravvivere al ciclo mestruale è già di per sé un’impresa difficile. Il caldo, poi, tende ad aggravare le sensazioni di disagio quali gli stati depressivi, lo stress, gambe gonfie e stanchezza fisica e mentale.

Ma la colpa, a volte, non è solo del caldo. Senza considerare alcune cause specifiche come l’ovaio micropolicistico, la menopausa o la gravidanza, che possono peggiorare la situazione sia con il caldo che senza, ci sono altri fattori che svolgono un ruolo importante nei squilibri ormonali.

Parliamo di sbalzi termici, diete, poco sonno ed errate abitudini alimentari. Vediamo dunque alcuni consigli che ti permetteranno di ridurre al minimo il disagio e i problemi che può comportare il ciclo, in estate e al mare.

Cura l’alimentazione

Con il ciclo può accadere di avvertire mancanza di fame, accompagnata da senso di spossatezza, soprattutto in estate.

Ciò rappresenta un grosso problema per il tuo benessere e la tua carica energetica in quanto, a causa dei flussi abbondanti, c’è carenza di ferro: il motivo principale che porta all’anemia.

Dunque diventa importante integrarlo, ad esempio con carne rossa ma anche con pesce azzurro, uova, frutta secca e legumi quali ceci, fagioli, fave, lenticchie e piselli.

Un ottimo modo per contrastare i crampi addominali è fare piccoli spuntini regolati per favorire l’equilibrio intestinale: l’integrazione di magnesio tramite crusca, banane e frutta secca, e del magnesio con i latticini.

Ricordati di bere

Non solo ferro, ma anche liquidi. Con il flusso e la sudorazione estiva è normale disperdere acqua e sali minerali, motivo per il quale è facile avvertire cali di pressione e, nei casi peggiori, veri e propri svenimenti.

Per tale motivo ti consigliamo prima di tutto di bere molta acqua durante il ciclo, almeno due litro, e di evitare il sole nelle fasce orarie più calde (tra le 12 e le 16) e proteggerti la testa con un cappello.

Se bere non è proprio il tuo forte, e lo fai con fatica, potresti aromatizzare l’acqua con frutta o limone, così da rendere l’idratazione più piacevole e gustosa.

10 consigli per una corretta idratazione
Bevi la tua tisana preferita con Ti.Bottle

Svolgi attività fisica

Esiste il pensiero comune che durante il ciclo sia meglio non praticare attività fisica. In realtà questo è sbagliato.

Fare attività fisica costantemente è il miglior modo per prevenire osteoporosi e rischi cardiovascolari. Tuttavia è sempre consigliato evitare carichi e sforzi eccessivi, soprattutto quelli non abituali.

Gli allenamenti meno intensi sono l’ideale: yoga, pilates, corse  o passeggiate in riva al mare, una fresca nuotata o qualche rilassante esercizio di stretching mattutino.

Questi sono alcuni esempi di esercizi fisici che potresti fare durante il ciclo.

Contrasta il cattivo microcircolo

Durante il ciclo, e in particolar modo durante il periodo estivo, è normale avvertire sensazioni di pesantezza ed eventuali gonfiori, soprattutto delle gambe.

Per rafforzare il corretto microcircolo e mantenere la pelle elastica, puoi massaggiare le gambe ed bere Ti.Solleva, la tisana naturale che riduce la ritenzione idrica e contrasta l’insufficienza venosa grazie agli estratti di cipresso.

Un ottimo modo per rinfrescarti è applicare sulla pelle Ti.Mia Sun Doposole, che grazie all’azione rigenerante del mentolo è in grado di donare freschezza e alleviare il senso di pesantezza.

È un ottimo modo sia per mantenere un’abbronzatura da favola, sia per ritrovare sollievo e leggerezza.

Limita l’irritazione da assorbenti

Abbiamo visto come una cattiva microcircolazione può essere la causa di gambe gonfie.

A loro volta, le gambe gonfie possono portare le cosce a sfregarsi che, insieme ad un’eccessiva sudorazione, può causare irritazioni e fastidi cutanei.

Perciò ti consigliamo di evitare gli assorbenti tradizionali, ovvero quelli esterni, durante i mesi più caldi. Preferisci la coppetta mestruale, che attualmente rappresenta la soluzione più ecologica e meno irritante per il tuo corpo.

In tal caso, se non l’hai mai provata prima, ti consigliamo di provarla con anticipo prima di andare in vacanza, così da poterti abituare e sentirti a tuo agio durante tutto il periodo estivo.

Inoltre, la coppetta, ti permette di godere del mare in tranquillità. Infatti, anche se è vero che l’acqua e la temperatura più fresca sono in grado di sospendere il flusso per circa un’ora, altrettanto vero è che per fare il bagno con l’assorbente esterno dovrai essere veloce ed agile ad andare in una toilette o uno spogliatoio per cambiarlo, una volta uscita dall’acqua.

Infatti, in acqua, il salvaslip tenderà a gonfiarsi, causando potenzialmente disagio ed imbarazzo.

Utilizza un’app per monitorare il ciclo

Per evitare di essere colta di sorpresa, ti consigliamo di monitorare il tuo ciclo tramite un’app per smartphone. In tal modo non ti sfuggirà niente e conoscerai quasi con esattezza il periodo in cui avrai il ciclo.

Ecco alcune app, sia per iOS che Android, che puoi provare:

  • Il mio Calendario Mestruale;
  • Clue Calendario Mestruale;
  • Period Tracker.

Ciclo in estate: gestisci i dolori con questi consigli

Ecco alcuni accorgimenti pratici e veloci che ti aiuteranno a contrastare i dolori da ciclo mestruale:

  • riduci il consumo di caffè e caffeina in generale, bibite gassate ed alcoliche. Hanno un effetto stimolante che indurre a contrarre il corpo piuttosto che rilassarlo;
  • prediligi la comodità e i vestiti larghi a quelli stretti e aderenti;
  • evita il consumo di cibi troppo dolci, salati e ricchi di grassi;
  • evita gli sbalzi termici e le docce troppo calde o fredde;
  • cura più spesso l’attenzione intima nel periodo estivo;
  • non fumare.

Ti.Aiuta Ciclo è l’integratore di cui hai bisogno

Un ultimo rimedio naturale per regolarizzare il ciclo è Ti.Aiuta Ciclo.

Questo integratore naturale è pensato per ​​alleviare la sindrome premestruale e contrastare le infiammazioni dell’apparato genitale, ripristinando il giusto benessere dell’organismo.

Realizzato con estratti di Calendula, diminuisce il flusso mestruale abbondante a favore di quello debole, e i forti dolori legati al mestruo grazie alle sue proprietà antispasmodiche.

Ti piace l'articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

Ultimi articoli

Ottieni la borsa mare in omaggio

Con l’acquisto di tre creme solari.