Sport o sana alimentazione: cosa scegliere?

Molte persone si chiedono quale sia l’attività più giusta da fare per perdere peso: seguire una sana e alimentazione oppure fare tanto sport?

La risposta è semplice: l’una non esclude l’altra, ma una corretta alimentazione rimane sempre la priorità per mettersi in forma.

Infatti pensare di poter mangiare molto (e male) perché tanto “c’è la palestra a salvarci” non funziona!

Ogni scusa è buona per mangiare 

Mangiare di più dopo aver fatto sport non è una scusa per tornare a casa e concedersi qualsiasi piatto.

In realtà, se non si presta attenzione alle dimensioni delle porzioni si rischia di mangiare di più dopo aver iniziato una nuova routine di allenamento.

È sbagliato anche pensare di mettere su massa muscolare mangiando: non basta una settimana di pesi per sostituire la massa grassa con la massa muscolare.

Quindi se i chili aumentano non è detto che si tratti di muscoli quanto più di scorrette abitudini alimentari.

La soluzione migliore per rimettersi in forma

Per ottenere un risultato ottimale non c’è niente di meglio che associare una corretta alimentazione ad allenamento fitness.

Inoltre con l’esercizio fisico non ci si limita a bruciare calorie e a costruire muscoli, ma si aumenta la produzione di endorfine.

Queste sostanze chimiche prodotte dal cervello sono fondamentali perché grazie alla loro funzione analgesica ed eccitante contribuiscono al miglioramento del benessere del corpo: di conseguenza “rendono la vita più facile” a chi sta affrontando una dieta.

Inoltre favoriscono la regolazione del ciclo mestruale e dell’appetito, migliorando anche la qualità del sonno.

Alimentazione corretta per gli sportivi

Chi pratica sport deve assicurarsi che le calorie assunte siano in grado di coprire il dispendio energetico speso durante l’attività fisica.

Perciò è fondamentale seguire un’alimentazione varia: frutta e verdura (sia fresca sia cotta) per un adeguato apporto di acqua, sali minerali, vitamine e fibre.

Lo sport deve essere affiancato da una giusta e sana alimentazione, divisa 5 pasti giornalieri:

  • colazione, da fare poco dopo la sveglia per attivare il metabolismo;
  • spuntino di metà mattina;
  • pranzo;
  • merenda;
  • cena.

Inoltre, prima di andare a letto è buona abitudine bere una tisana depurante per aiutare il corpo ad eliminare le scorie in eccesso.

Tanto più movimento si fa e tanto più si deve consumare: infatti più aumenta l’attività fisica, più si consuma energia. E quindi è necessario introdurre più “carburante” (cibo).

Insalata con pollo e avocado: alimentazione degli sportivi
Insalata con pollo e avocado: alimentazione degli sportivi

I macronutrienti dello sportivo

Per beneficiare di tutti i vantaggi dell’esercizio fisico è indispensabile che il corpo riceva i nutrienti di cui ha bisogno, oltre all’attività fisica.

I muscoli, per esempio, hanno bisogno di proteine per crescere, mentre i grassi di alta qualità sono importanti per poter assorbire le vitamine liposolubili.

I carboidrati sono il nostro carburante

Senza carboidrati non si va da nessuna parte, soprattutto se ci si deve allenare.

I carboidrati, specialmente quelli complessi (riso integrale, patate dolci, avena), sono fondamentali per ricavare la giusta energia che ci serve per svolgere le nostre attività.

Proteine per la crescita muscolare

Le proteine, in particolare quelle di origine animale, hanno una funzione costruttiva e riparatrice dei muscoli, sopperendo al consumo dei tessuti muscolari durante lo sport.

Le fonti di proteine di alta qualità contenente anche amminoacidi sono per esempio le uova, latte e prodotti caseari magri, carne magra e pesce.

Anche fagioli di soia, cereali e legumi sono una buona fonte di proteine.

Grasso sì, ma in piccole quantità

Circa il 30% di tutta l’energia dovrebbe essere fornita dai cibi ricchi di grassi (oli vegetali, noci, avocado e pesce grasso come salmone e tonno). Questo non solo per avere l’energia necessaria, ma anche perché il grasso protegge gli organi ed è indispensabile per assorbire le vitamine liposolubili.

I grassi da evitare sono quelli animali e saturi. Nel caso della carne è preferibile scegliere i tagli più magri.

Cosa raccomandano i nostri consulenti?

  • mangiare in modo equilibrato almeno 3 ore prima dell’allenamento;
  • evitare le “diete dissociate”, come carboidrati a pranzo e proteine a cena;
  • bere durante l’allenamento, anche bevande contenenti sali minerali e zuccheri semplici per recuperare velocemente la perdita di liquidi;
  • reintegrare gli zuccheri persi con l’assunzione di frutta fresca, secca, centrifugati, succhi di frutta, semi oleosi (ricchi di omega 3 e 6);
  • alternare i giorni di allenamento con quelli di riposo senza strafare.

Per concludere, è bene capire che una sana alimentazione deve prendere in considerazione lo sport praticato.

Non esiste, infatti, un modello alimentare migliore di altri, ma è sicuramente vero che una sana ed equilibrata alimentazione spesso è sufficiente per mantenerci in condizioni fisiche ideali.

Ti piace l'articolo?

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

Ultimi articoli

Ottieni la borsa mare in omaggio

Con l’acquisto di tre creme solari.